EMANUELA CORTI 2017-05-06T19:05:02+00:00

Emanuela Corti, per le pratiche ascetiche e meditative: Yoga per chi sa che lo spirito ed il corpo, in questo universo, condividono una vita.

Si avvicina al mondo dello Yoga 33 anni fa all’età di 12 anni e inizia un percorso che la vede insegnante di Yoga dal 1997 e maestra della disciplina dal 2006 con il nome di Padma Saraswathi.

Consegue l’iniziazione al Kriya Yoga nel 2013 secondo l’insegnamento del maestro Furio Sclano allievo di Roy Eugene Davis a sua volta discepolo diretto di Paramahansa Yogananda.

E’ laureata in Scienze del Servizio Sociale presso l’Università di Torino ed è iscritta all’Accademia di Naturopatia ANEA, dove si sta specializzando in discipline olistiche con particolare attenzione a Shiatsu, Reiki e riflessologia plantare.

Da molti anni tiene corsi di gruppo ed individuali presso Centri in tutto il nord Italia e nell’ambito dell’Università di Valle della provincia di Cuneo.

Tiene anche corsi mirati per le puerpere, con attività finalizzate a sviluppare una maggiore elasticità fisica in previsione del parto. Inoltre, insegna metodologie di ascolto del bambino, quando ancora si trova nel grembo materno, proponendo tecniche di rilassamento applicabili dopo la nascita sia alla madre sia al bambino.

Lo Yoga proposto è quello tibetano caratterizzato da una forte prevalenza di tecniche di meditazione, concentrazione e respirazione. Ampio spazio è dato allo Yoga Nidra, disciplina che permette allo yogi/yogina di entrare in diretto contatto con la parte più intima del proprio essere.

Il termine Yoga significa “unione con”, intendendo in tal modo l’indivisibilità dell’essere umano da tutto il creato, con la presenza spirituale liberamente interpretata da ciascuno di noi.

Lo Yoga insegnato non è, quindi, una mera ripetizione di posture (asana), irrealizzabili per la maggior parte delle persone bensì un tentativo di cercare di conoscersi e imparare ad ascoltarsi.

Lo Yoga proposto mira a far comprendere agli allievi l’importanza della fisicità attraverso la quale si può migliorare la salute fisica ma tende soprattutto ad armonizzare ed equilibrare la parte più intima di chi si avvicina alla disciplina. Nel mondo occidentale, dove lo stress regna sovrano, lo Yoga è un valido strumento per riappropriarsi di se stessi ed imparare a gestire l’ansia. La meditazione insegna il contatto profondo con il proprio essere e attraverso tecniche di respirazione mirate rende possibile riuscire a gestire e risolvere situazioni stressanti.

Potersi armonizzare con se stessi permette una nuova visione del mondo, delle altre persone e la nostra corretta collocazione nell’ambito dell’universo.